SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

PALAZZO TE + CHIESA E MUSEO S. SEBASTIANO

Museo civico di Palazzo Te Palazzo Te, "un poco di luogo da potervi andare e ridurvisi tal volta a desinare, o a cena per ispasso" (Giorgio Vasari). Palazzo Te, edificato e decorato tra il 1525 e il 1535, e' il capolavoro di Giulio Romano (Roma 1499 - Mantova 1546), artefice unico e geniale che lo concepi' come luogo destinato all'ozio del principe, Federico II Gonzaga, e ai fastosi ricevimenti degli ospiti piu' illustri. L'"onesto ozio", esaltato in una scritta dedicatoria della Camera di Psiche, aveva il significato latino di attivita' piacevole e raffinata, da coltivare nei momenti liberi dalle gravi occupazioni del governo. Il sostantivo TE e' toponimo, attestato sin dall'epoca medioevale, nella forma latinizzata Teietum o in quella troncata attualmente in uso. Teieto o Te era una localita' di rustiche abitazioni posta a meridione della citta', poco lontano dalle mura. Anticamente situato su un'isola collegata alla citta' di Mantova dal ponte di Pusterla, Palazzo Te e' uno dei piu' straordinari esempi di villa rinascimentale suburbana. La struttura dell'edificio, che ingloba una presistente scuderia dei Gonzaga, venne conclusa in poco piu' di un anno, mentre la decorazione del complesso, avvenuta nello spazio di circa 10 anni (1525-1535), si avvalse della presenza di qualificati collaboratori di Giulio Romano. Gli ambienti monumentali si trovano al pianterreno e sono facilmente accessibili anche ai disabili. Tra i piu' noti: la Sala dei Cavalli, ove sono ritratti a grandezza naturale i destrieri prediletti del principe; la Camera di Amore e Psiche, illustrata da numerosi episodi della storia del dio Amore e della sua amata principessa terrena, ispirati alla narrazione di Apuleio; la Camera dei Giganti, entro la quale lo spettatore viene coinvolto nella tragica rovina dei Giganti, crudelmente puniti per aver voluto scalare l'Olimpo e attentare al trono di Giove. In un luogo appartato del complesso, si apre l'Appartamento del Giardino Segreto, detto anche della Grotta, luogo privato di contemplazione e di riposo, ornato da dipinti e rilievi allusivi alla cultura e alle virtu' del mondo classico. Palazzo San Sebastiano Situato sull'asse viario che collega Palazzo Ducale a Palazzo Te, Palazzo San Sebastiano e' dal 2005 sede del Museo della Citta'. Al suo interno storia e arte guidano il visitatore attraverso un suggestivo percorso che, attraverso piu' di cento opere, racconta i momenti emblematici della storia della civilta' mantovana. Moderne postazioni multimediali permettono di approfondire la contestualizzazione urbanistica ed artistica delle opere, per una completa comprensione del legame tra Museo e territorio.

Per maggiori informazioni

Acquista
  • 4.00 € - Prezzo Minimo
  • 25.00 € - Prezzo Massimo
  • 09:00
  • 4.00 € - Prezzo Minimo
  • 25.00 € - Prezzo Massimo
  • 09:30
  • 4.00 € - Prezzo Minimo
  • 25.00 € - Prezzo Massimo
  • 10:00
Orari e prezzi potrebbero cambiare a seconda dei giorni. Controllali sul calendario.

Ti potrebbero interessare

Vuoi andare al cinema?

The Circle

The Circle

  • Uscita:
  • Regia: James Ponsoldt
  • Cast: Emma Watson, Tom Hanks, Karen Gillan, John Boyega,...

Quando Mae viene assunta per lavorare a The Circle, la prima azienda di tecnologia e social media del mondo, è sicura...

Scheda e recensioni
A casa nostra

A casa nostra

  • Uscita:
  • Regia: Lucas Belvaux
  • Cast: Émilie Dequenne, André Dussollier, Guillaume...

Pauline Duhez lavora come infermiera a domicilio tra Lens e Lille e si occupa da sola dei suoi due figli e di suo padre,...

Scheda e recensioni
L'amore criminale

L'amore criminale

  • Uscita:
  • Regia: Denise Di Novi
  • Cast: Rosario Dawson, Katherine Heigl, Geoff Stults,...

Tessa Connover a stento riesce a gestire il recente divorzio, quando il suo ex marito David, si fidanza con Julia Banks,...

Scheda e recensioni
Le donne e il desiderio

Le donne e il desiderio

  • Uscita:
  • Regia: Tomasz Wasilewski
  • Cast: Julia Kijowska, Magdalena Cielecka, Dorota Kolak,...

Polonia, 1990. L'aria del cambiamento è sempre più presente nel Paese, il popolo polacco ha appena vissuto il primo,...

Scheda e recensioni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...